Ph.: Davide Santi

Silvia Lomazzi

Silvia Lomazzi affianca all’attività musicale lo studio delle pratiche filosofiche, come analista filosofa in formazione, in seguito al percorso quadriennale del corso di specializzazione superiore in Analisi Biografica a Orientamento Filosofico della scuola Philo di Milano.

Le riflessioni tra musica, filosofia e psicanalisi confluiscono nel festival PianoSofia, fondato insieme a Luca Ciammarughi nel 2020.
Silvia Lomazzi oltre all’insegnamento del pianoforte si è dedicata per alcuni anni al management musicale presso l’orchestra Verdi di Milano.

Ha suonato come solista e in diverse formazioni cameristiche per varie istituzioni italiane tra cui il Teatro Sociale di Como, Pianocity, RAI 3, le Gallerie d’Italia, il Todi festival, il teatro Ghione a Roma; all’estero ha suonato in Austria e in Giappone alla sala del Bunka Kaikan di Tokyo.

La sua formazione musicale avviene al Conservatorio di Firenze e dopo il diploma di pianoforte alla scuola di musica di Fiesole con Maureen Jones e Dario De Rosa e all’Accademia Chigiana con Joaquin Achucarro.
Silvia è madre di due splendide figlie adolescenti che l’hanno educata all’empatia e alla condivisione di ideali.


Edizione 2021

venerdì 07 ottobre 2022

Musica e parole per esprimere la potenza creativa del femminile; Silvia Lomazzi converserà per un ascolto plurivoco con la pastora protestante Cristina Arcidiacono insieme alla pianista e compositrice Sofia Neri.

Il programma musicale è incentrato su composizioni di donne, in ombra nel corso dei secoli.

A PianoSofia vogliamo illuminarle, far brillare la loro creatività che ha dato luce a musica di grande intensità.

Dialogo con Sofia Neri e Silvia Lomazzi

Sofia Neri, pianoforte

Musiche di:
Clara Schumann (1819 – 1896) “Scherzo op. 14”

Ruth Schontal (1924 – 2006) “Sonata quasi un’improvvisazione”

Betty Olivero (1954) “Sofim (Endings)”

Kaija Saarihao (1952) “Prelude”

Sofia Neri (1990) “Ballata in cerca di autore” “Pre – echi”