Boris Bloch

Boris Bloch è nato e cresciuto a Odessa, ha studiato al Conservatorio Stato-Chaikovsky di Mosca con la didatta di fama internazionale Tatyana Nikolaeva e soprattutto con Dimitri Bashkirov. Nel 1978 vince uno dei più importanti premi, il Primo Premio del Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni” di Bolzano.

Dalla sua nomina a professore alla Folkwang Hochschule nel 1985, Bloch ha vissuto in Germania. Nel 2007 Boris Bloch ha ricevuto il Premio Pedagogia della città di Duisburg.

Le sue apparizioni lo hanno portato al Liszt Festival International Liszt Festival Raiding, alla Liszt Biennale Thuringia, ai festival estivi internazionali di Verona e Noto (Sicilia), alla Sala Grande del Conservatorio Tchaikovsky e alla Sala Grande dell’Accademia Gnessin di Mosca, al Beethoven Festival di Bonn, all’Orchestra Filarmonica di Duisburg nella Merkatorhalle Duisburg e alla Liszt Biennale Thuringia.Nella stagione 2017-18 la Nazionale Philharmonie der Ukraine aprirà il suo ciclo pianistico “Meisterpianisten” con Boris Bloch a Kiev, e a Mosca suonerà nella nuova sala da concerto del Museo Skriabin la prossima stagione. In occasione dei festeggiamenti per il 90° anniversario della Folkwang University of the Arts, Boris Bloch parteciperà due volte alla serie “Complete Beethoven Sonatas” del dipartimento di pianoforte: il 19 ottobre si esibirà nella serata di apertura e il 30 novembre 2017 darà un’altra serata Beethoven in questa serie. Nel marzo 2018 farà una tournée in Austria: il 3 e 10 marzo a Vienna e il 16 marzo al Festival Internazionale Liszt di Raiding con il recital dal titolo “Liszt Theater”.

Nella stagione 2018/2019 Boris Bloch si è esibito alla Mozarthaus di Vienna, al Festival Georges Cziffra, alla Konzerthaus Berlin nella serie Bechstein-Konzerte e molti altri. Nel maggio 2018 Boris Bloch è stato giurato al Concorso Pianistico Internazionale di Venezia.
Boris Bloch tiene regolarmente masterclass nell’ambito del Vienna Music Seminar ed è professore onorario dell’istituto musicale “Reingold Glier” di Kiev.

Il critico letterario Marcel Reich-Ranicki ha descritto il pianista russo Boris Bloch come un “poeta in tempesta”. Nel suo CD Chopin, dedicato alla moglie di Reich-Ranicki Teofila, scomparsa nel 2011, Bloch dimostra che “è più di questo: non solo un ardente creatore di suoni, ma soprattutto un appassionato ricercatore della verità” (Sylvia Adler “Darmstädter Echo” del 3 agosto 2012). Questa registrazione è stata scelta come CD della settimana da Radio Stephansdom a Vienna, il suo ultimo CD Liszt è stato insignito del Premio Onorario della Hungarian Liszt Society, e il premio è stato assegnato a Budapest in occasione del 200° compleanno di Franz Liszt. Il doppio CD Beethoven di Bloch, che include sonate famose come “Appassionata” e “Waldstein”, è stato premiato con 6 stelle dalla rivista “Piano News”.

La sua ultima uscita in CD è ancora una volta dedicata a Franz Liszt e meglio da una scatola di sei CD con cicli completi degli “Années de pèlerinage” e “Harmonies poétique et religieuses”.


Edizione 2021

martedì 04 ottobre 2022

Dialogo con Franco Pulcini e Luca Ciammarughi.

Boris Bloch, pianoforte.

Musiche di:
Wolfang Amadeus Mozart
Fryderyk Chopin (1810-1849)